CERCA NEL BLOG

giovedì 7 marzo 2019

Torta mimosa con mousse al limone e ananas


 Per tutte le violenze consumate su di Lei,
per tutte le umiliazioni che ha subito,
per il suo corpo che avete sfruttato,
per la sua intelligenza che avete calpestato,
per l’ignoranza in cui l’avete lasciata,
per la libertà che le avete negato,
per la bocca che le avete tappato,
per le ali che le avete tagliato,
per tutto questo:
in piedi, Signori, davanti ad una Donna.
(William Shakespeare).


Delicata, dolce, tenera ma con una punta di asprezza a donare carattere. E' la TORTA MIMOSA, il dolce perfetto per festeggiare tutte le donne.




Preparo questa torta davvero da tantissimi anni, sia in occasione dell'8 marzo ma anche per compleanni e ricorrenze varie perchè è sempre apprezzatissima da tutti.
Pubblicai già questa ricetta nel lontano 2015, fu tra le prime che condivisi proprio per la sua incredibile bontà e, ora, a distanza di qualche anno, ho deciso di riscrivere il post e scattare nuove foto che possano renderle la giustizia che merita.
In questa torta, buonissima nella sua semplicità, il mio mitico pan di Spagna, soffice come una nuvola e altissimo è farcito con una mousse setosa al limone, senza farina e senza latte, arricchita da pezzetti di ananas.
Una ricetta semplice da realizzare che vi donerà tante soddisfazioni sia durante l'esecuzione che al momento dell'assaggio.


Torta mimosa alla mousse di limone e ananas

Per il mio mitico pan di spagna soffice:
  • 6 uova
  • 180 g di zucchero
  • 150 g di farina 00
  • 30 g di maizena
  • 1 cucchiaino di lievito
  • scorza di limone
  • sale

  1. Montate le uova con lo zucchero, la scorza del limone e un pizzico di sale a lungo, almeno per 15/20 min. fino a che non scrivono ( il composto deve risultare molto denso e arioso).
  2. A questo punto aggiungete la farina setacciata con il lievito e la maizena aiutandovi con un cucchiaio di legno o una spatola, lentamente, con movimenti dal basso verso l'alto, per non far smontare le uova.
  3. Versate in una teglia da 24 cm dai bordi alti o da 26 ( se volete ottenere un pan di Spagna più basso) e infornate a 180° per circa 35 min. Controllatelo sempre e fate la prova stecchino.


Per la mousse delicata al limone:
  • 1 limone biologico ( succo e scorza)
  • 80 g di burro
  • 2 tuorli
  • 180 g di zucchero
  • 1 foglio di gelatina
  • 300 ml di panna
Inoltre:
  • 200 ml di panna
  • 5/6 fette di ananas al naturale

  1. Ammollate la gelatina in acqua fredda.
  2. Lavorate i tuorli con lo zucchero, unite la scorza e il succo del limone e il burro. Ponete tutto sul fuoco e portate a bollore, mescolando continuamente. Aggiungete la gelatina ammollata e strizzata e mescolate bene.
  3. Fate raffreddare bene ( la crema avrà una consistenza piuttosto collosa, è normale) e aggiungete la panna precedentemente montata, delicatamente, senza farla smontare.
  4. Tagliate il pan di Spagna in tre strati. Tenete da parte lo strato centrale che userete per creare l'effetto mimosa.
  5. Bagnate i due dischi ( quello superiore e inferiore) con il succo dell'ananas.
  6. Inserite il primo disco all'interno di un anello per dolci, versate la crema livellandola bene e completate con l'ananas a dadini.
  7. Completate con il secondo strato di pan di Spagna e trasferite la torta in frigo per qualche ora, meglio per tutta la notte.
  8. Eliminate l'anello con delicatezza passando la lama di un coltello per far staccare i bordi della torta da esso.
  9. Ricopritela, a questo punto, di panna montata e completate facendo aderire le briciole di pan di Spagna ( ricavate dal disco che avevate tenuto da parte) su tutta la superficie del dolce.

Fate riposare la torta in frigo per qualche ora...e buon appetito!!


Note:

  • Gli ingredienti devono essere tutti a temperatura ambiente.
  • Per la perfetta riuscita del pan di Spagna le uova, a temperatura ambiente, vanno montate a LUNGO finchè non avranno una consistenza densa e soda. La farina va incorporata delicatamente per evitare che le uova si smontino.
  • Se userete una teglia da 24cm, questa dovrà avere dei bordi alti altrimenti la torta colerà lievitando. Otterrete un pan di Spagna piuttosto alto che potrà essere diviso in 3 strati. In alternativa potete usare una teglia classica da 26 cm ma otterrete solo due strati (in questo caso dovrete scavare entrambi gli strati, leggermente, in modo da ottenere le briciole per la decorazione).
  • L'anello vi aiuterà nella composizione del dolce rendendo il tutto più preciso, ma non è indispensabile poichè la crema resta ben ferma anche senza il suo utilizzo.
  • Il dolce si conserva in frigo per 3 giorni.


Spero, come sempre, che vi sia piaciuta!! La mia famiglia ha apprezzato tanto!
Taggatemi con #sprinklesdress o pubblicate le vostre opere sulla pagina facebook! Vi aspetto!
Prossimamente un'altra versione golosa della torta mimosa...non mancate!!!
Baci,
Azzurra.



1 commento:

IN EVIDENZA

Crostata alle barrette Kinder

Un dolce che è un vero e proprio peccato di gola, di quelli che fanno impazzire sia grandi che piccini e a cui nessuno sa dire di no: la ...

ACQUISTA QUI IL MIO COOKBOOK:

FOLLOW ME

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...