CERCA NEL BLOG

venerdì 21 settembre 2018

Torta Fiesta


"Tutto il giorno di corsa, a pranzo un panino al volo e adesso...non ci vedo più dalla fame! Per fortuna c'è la mia FIESTA!"




Ricordate lo spot delle famose merendine, quelle leggermente alcoliche, profumate all'arancia e ricoperte di cacao? Sicuramente sì, non ho alcun dubbio!
Io, quando ero più piccola, ne andavo pazza e anche oggi che non sono solita acquistare più merendine confezionate, confesso che, qualche volta, mi lascio tentare ancora.
Da un sacco di tempo mi frullava nella testa l'idea di realizzare in casa una torta che avesse lo stesso sapore di queste merendine deliziose, che tanto ricordano l'infanzia, ma nessuna ricetta trovata online o sulle riviste mi aveva mai convinta al 100%: molte prevedevano una farcitura di crema pasticcera, differente da quella originale, altre una copertura al cioccolato fondente, ben diversa da quella al cacao dei dolcetti confezionati, insomma, sicuramente tutte torte molto buone al cioccolato e arancia, ma non uguali alla VERA fiesta. Che cosa ho fatto allora? Ho creato la mia ricetta! Ho comprato un pacco di merendine, ne ho aperta una e l'ho sezionata un po' come si fa in un laboratorio. Ne ho analizzato le varie componenti assaggiandole separate e ho "studiato" gli ingredienti riportati dietro la confezione, arrivando alla conclusione che un pan di spagna soffice, inzuppato di bagna al succo d'arancia e Cointreau, farcito con un sottile strato di crema al burro e ricoperto da una glassa morbida al cacao e latte sarebbero stati perfetti. E così è stato.
Non me ne voglia il famoso marchio, ma il gusto di questa torta si avvicina davvero moltissimo a quello della Fiesta originale, io ne sono molto soddisfatta e, se avete imparato un po' a fidarvi di me, lo sarete anche voi!
Non vi resta che provarla e sono sicura che i vostri bambini non vi chiederanno più dolci confezionati, provare per credere!


TORTA FIESTA

INGREDIENTI:
PER IL PAN DI SPAGNA
  • 180 g di farina 00
  • 40 g di maizena
  • 4 uova
  • 160 g di zucchero
  • 50 g di succo d'arancia (in bottiglia)
  • qualche goccia di aroma all'arancia
  • 1/2 bustina di lievito
PER LA CREMA
  • 125 ml di latte
  • 125 ml di succo d'arancia (in bottiglia)
  • 3 cucchiai di farina 00
  • 230 g di burro morbido
  • 125 g di zucchero a velo vanigliato
  • qualche goccia di aroma arancia
PER LA BAGNA
  • 75 ml di acqua
  • 75 ml di succo d'arancia (in bottiglia)
  • 100 g di zucchero
  • 150 ml di liquore all'arancia tipo Cointreau
PER LA GLASSA
  • 6 cucchiai di cacao amaro
  • 6 cucchiai di zucchero
  • 6 cucchiai di latte
  • 50 g di burro
  • 100 g di cioccolato al latte
PREPARAZIONE:
  1. Per prima cosa preparate il pan di spagna: Montate le uova con lo zucchero e l'aroma arancia fino a che non avranno triplicato il loro volume e saranno chiare e ben montate.
  2. Con una spatola a mano, unite la farina setacciata con la maizena e il lievito, pian piano, dal basso verso l'alto per non far smontare il composto. Aggiungete anche il succo d'arancia e incorporatelo con delicatezza.
  3. Versate l'impasto in una tortiera rettangolare 30x20 e infornate a 175° per circa 25 minuti. Fate sempre la prova stecchino.
  4. Lasciate raffreddare completamente su una gratella.
  5. Preparate la bagna: in un pentolino mescolate l'acqua, il succo e lo zucchero. Scaldate il composto fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto e lasciate raffreddare. Unite, poi, il liquore e mescolate. Tenete da parte.
  6. Preparate la crema: In un pentolino mescolate il latte, il succo e la farina sciogliendo bene i grumi. Portate sul fuoco e cuocete la crema fino a quando risulterà ben densa. Allontanate dal fuoco, trasferitela in una ciotola, copritela con pellicola a contatto e lasciatela raffreddare completamente.
  7. Montate il burro morbido con lo zucchero a velo e l'aroma arancia fino a quando non sarà bianco e soffice, poi unite la crema precedente, ormai fredda, poca alla volta senza smettere di montare con le fruste. Otterrete una crema molto soffice, simile alla panna montata.
  8. Tagliate il pan di spagna in due strati e sistemate il primo strato sul piatto di portata. Inumidite con abbondante bagna e farcitelo con la crema spalmandola delicatamente (io non l'ho messa tutta, ne ho avanzata 1/3). Coprite con il secondo strato di torta, anch'esso inzuppato per bene (non siate avari!).
  9. Preparate la glassa: mescolate in un pentolino il cacao, lo zucchero e stemperate con il latte per sciogliere i grumi. Aggiungete anche il burro a dadini e portate sul fuoco. Lasciate sciogliere bene il burro e mescolate per 2 minuti. A questo punto, unite il cioccolato al latte tritato. Lasciatelo sciogliere e continuate a cuocere la crema per altri 2 minuti. Sarà pronta quando si sarà inspessita e velerà il cucchiaio. Lasciatela intiepidire per 3 minuti, poi versatela sulla torta, spalmandola su tutta la superficie e sui lati. Aiutatevi con un cucchiaio o una spatola. Vi consiglio di fare tutte queste operazioni direttamente sul piatto di portata perché il dolce da farcito sarà morbidissimo, quindi impossibile da spostare. Ovviamente la glassa sporcherà il piatto, ma sarà facile pulirlo.
  10. Trasferite il dolce in frigo per almeno 1 ora.
  11. Sciogliete 50 g di cioccolato al latte, versatelo in una sacca da pasticceria e lasciatelo intiepidire, poi utilizzatelo per decorare il dolce con le tipiche "onde" della fiesta.
  12. Per la decorazione io ho voluto ricreare parte della confezione con la pasta di zucchero e ho realizzato la scritta "Fiesta" a mano con dei coloranti e pennarelli alimentari.

Note:
  • Il dolce si conserva in frigo per 3 giorni. Gustatelo, però, a temperatura ambiente.
  • Gli ingredienti devono essere tutti a temperatura ambiente.
  • Se volete realizzare il dolce per i bambini ( anche se il liquore è davvero pochissimo!) omettetelo e usate tutto succo d'arancia. Ovviamente, però, il gusto non sarà più quello originale.

Spero che anche questa ricetta vi sia piaciuta,
vi aspetto alla prossima,
baci,
Azzurra


2 commenti:

  1. La Fiesta, una merendina tipica della mia infanzia, anzi non una... LA merendina. Complimenti per la tua torta Fiesta, hai fatto un vero capolavoro e sarei proprio curiosa di assaggiarla. Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!!! E' vero, sono sapori che riportano indietro nel tempo! Ti ringrazio tantissimo, un abbraccio

      Elimina

IN EVIDENZA

Crostata alle barrette Kinder

Un dolce che è un vero e proprio peccato di gola, di quelli che fanno impazzire sia grandi che piccini e a cui nessuno sa dire di no: la ...

ACQUISTA QUI IL MIO COOKBOOK:

FOLLOW ME

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...